Femmine al volante.

28 Gen

Mulher+ao+volante_1Non so quanti di voi abbiano affrontato qualche lettura sulle teorie evoluzionistiche.
Ma vi consiglio di iniziare oggi. Vi si apriranno mondi sconosciuti e finalmente arriveranno quelle risposte che un po’ tutti noi, maschi e femmine della nostra specie, ci siamo posti.

In quanto femmina, dovrei difendere la mia “categoria”, ma proprio non ci riesco.

Per capire una femmina, io uso un metodo infallibile. La guardo al volante.

Tendenzialmente la femmina tipo utilizza un’autovettura di medie dimensioni (almeno in questo, sono da apprezzare; riconoscono i propri limiti alla “gestione dello spazio”). Poi, però, trovi anche quelle col Suv, e là è la fine.

Le vedi alla guida al mattino, sempre ben truccate, che invece di stringere il volante, lo accarezzano mantenendo in su quelle belle unghie appena fatte, a dir poco aggressive. Quasi avessero paura di stringerlo troppo, il volante.
Alcune tengono il mento verso l’alto. Altre, e quelle sono grandiose, hanno praticamente la testa ficcata nel parabrezza. Per il collo eseguono gli esercizi secondo il metodo Lamarck.
Forse temono di schiacciare qualche riccio. O hanno tutte problemi di vista, non saprei.

Le riconosci perché sono quelle che ti stanno davanti, vanno lente, le lampeggi ma niente; poi… tac! Devono girare a destra, ma come al solito, hanno dimenticato di segnalartelo. In realtà non sapevano che c’eri dietro. Non lo sanno perché gli specchietti li usano per il ritocco del venerdì sera al rossetto.
Ma la cosa più bella è che, al suono del tuo claxon, dimenticano la delicatezza impiegata nel girare il volante, e partono con un bel dito medio (e la solita unghia aggressiva, multistrato, costata un occhio della testa).

La femmina al volante, di solito, non va di corsa. Spesso non lavora, ma gira per le strade della tua città a far compere, ad incontrare le amiche, va dall’estetista, all’aperitivo del mattino e quello del pomeriggio, alla serata in disco.

Lei non “va di corsa”. Ma quando cerchi di superarla, non sai che stai per mettere in atto una sfida sovrumana.
Ricorda: non osare superare una femmina al volante. Aprirai una sfida, risveglierai istinti atavici.
Inizia lo scambio di sguardi intermittenti da parte di lei, che ha capito le tue intenzioni. Segue l’accellerata del suo bolide; riesce a bloccare la tua azione, con movimenti insicuri ma efficaci. Non ti guarda, né scusa la sua irruenza, ma l’atteggiamento e la postura la dicono lunga sul sentimento che la pervade adesso; adesso che tu, maschio, sei rimasto indietro. Non vanno di corsa, no, e non sanno che tu non avevi la minima intenzione di sfidarle, ma solo di arrivare a lavoro.

Una femmina che guida non si fermerà mai sei stai attraversando la strada.
Una femmina che guida sarà capace di rubarti il posto auto benché non abbia la minima idea di come inserire la sua vettura in quello spazio che sembra sempre così piccolo ai suoi occhi.
Una femmina potrà tamponarti, anche se sei fermo nel traffico, e lei avrà sempre ragione.

L’auto di una femmina la riconosci perché è sempre quella che sporge dalla fila di auto parcheggiate.
L’auto di una femmina la riconosci perché ha sempre qualcosa di orrendamente fucsia (oltre agli altarini di peluche).

Nell’auto di una donna trovi sempre tutto, ma dico tutto.
Purtroppo, però, non sanno mai dove sono e a cosa servono tutte quelle carte in quello strano libretto che ogni tanto papà va ad aprire.

Ricorda, che se osservi una femmina al volante, capirai (prima che sia troppo tardi) “la femmina a letto”.
Molte di queste usano solo il cambio automatico!

y1pC6EpSRJ-YSNUuC6VIsRBCpEIivqMFHpU8VqgSvQDTFOdOSvzMTcM1eNLQJfVDChUOAjKMswbkyo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: